Translate-Traduci

giovedì 17 maggio 2012

ENERGIA? Se la sperperi perdi un'opportunità

Forse l'essere umano medio non bada a porsi domande, che possono sembrare astratte a primo impatto, ma potenti se il perchè lo conduce ad uno stato di coscienza superiore. La maggior parte delle persone ignora che un corpo umano produce bioelettricità, energia. Essa, se l'essere umano è addormentato, preso del tutto, immerso e assuefatto ai sistemi a tal punto da dipenderne totalmente, non farà altro che cedere quest'energia al sistema stesso il quale sopravvive grazie a lui. Il sistema a sua volta restituisce molto ma molto meno in cambio di così tanto regalato dall'essere umano, solo il giusto necessario, ossia quello che servirà all'uomo per la sua primaria sopravvivenza psico/fisica. Se solo la razza umana (ma la vedo alquanto dura) comprendesse questo meccanismo, sicuramente cercherebbe di tenere tutta quella forza, quell'energia preziosa per sè e potrebbe così di fatto incominciare ad imboccare un cammino di sviluppo ulteriore, che vada oltre la natura inferiore di semplice animale. Occorre dare ascolto a quella vocina silenziosa che non è un dialogo fastidioso, non è un vociare ma è una sorta di intuizione silenziosa ma potente come un Fuoco , quello della divina madre che dimora in noi, quell'energia che tutto scioglie e tutto crea nel medesimo istante. Potremmo anche chiamarla kundalini che non è da identificare in qualcosa di prettamente newageiano dove ci sono scintille e serpenti volanti.  Il problema è che esiste un dato elemento dentro di noi che trasforma ogni nostra opportunità di risveglio in un illusione. E' necessario essere molto attenti a scovare questo "sfidante" di cui in altri post ho già parlato e soprattutto nel mio ultimo libro (IL SOFFIO DELLA COSCIENZA).
 Se trascorriamo gran parte della nostra esistenza presi nei sistemi la conseguenza sarà una schiavitù inconsapevole considerando sempre che, purtroppo, il terrestre medio confonde ancora troppo la libertà/schiavitù reale (interiore) con i suoi effetti collaterali manifestati all'esterno nella nostra vita, ossia i sistemi nel mondo (lavoro, povertà, dogmi, leggi ecc).
Di energia si parla ma non nell'accezione banalizzata da movimenti idealistici confusionari del tipo: siamo energia, tutto è energia, sento la sua energia, ecc.. ma ENERGIA intesta come un lavoro che un corpo può compiere. Latente, essa è già presente in ognuno di noi ma va trasmutata e utilizzata attraverso un lavoro cosciente, consapevole e costante su di sè senza uno sperpero all'esterno altrimenti è praticamente buttata e regalata al sistema anzichè per la costruzione dei propri corpi sottili (per usare un termine abusato da un certo esoterismo baggianatorio dilagante negli ultimi mesi). Qui si parla di ANIMA. La si potrebbe anche chiamare Energia ma in maniera molto cauta e senza troppe altre etichette. 


Quello che accade nella vita di tutti i giorni è che tutte le idee acquisite dalla nascita, accanto ai pregiudizi e ad un etica e codice morale (con tutte le regole che esso comporta in un sistema come quello in cui viviamo) e soprattutto, il voler etichettare e classificare ogni cosa a tutti i costi, porta ad alimentare una visione alquanto distorta del "reale" basata solo su un'interpretazione soggettiva, personale e condizionata (filtrata) che sarà pertanto alterata dalle innumerevoli credenze che ognuno di noi ha sul mondo.
Motivo per cui accade quel che vediamo tutti i giorni: basta guardarsi nella propria quotidianità, osservare gli interminabili conflitti nel rapportarsi alle persone e alle situazioni. Qui c'è un'ulteriore spreco di energia. Nel voler dire la propria, nel voler a tutti costi aver ragione, nel voler combattere qualcosa con violenza che non fa altro che potenziare il nemico (che rimane comunque illusorio da un punto di vista della vera battaglia che è dentro). Emozioni (movimento del sangue che ribolle dentro) ex-moveo (dal latino, portare fuori) sono quasi sempre la risposta del corpo fisico a idee cristallizzate ed esperienze passate che vi condizionano a RE-AGIRE. Quando un emozione diventa troppo forte, il più delle volte il corpo fisico non ce la fa, non riesce a sostenere tutto questo "peso" e collassa, ossia va in spasmo, in una sorta di agitazione, in movimento; il plesso inizia a contrarsi, a divenire pesante, come sotto una pressione forzata di qualcosa che deve essere lì per farsi notare prima di sciogliersi. E non si è più in grado di sorreggere quella data emozione.
Caro essere umano, dovresti giungere esattamente nella zona più nascosta, alla radice più antica: perché fai queste cose? Perché in determinate situazioni ti comporti sempre nella stessa maniera??
Devi cavartela da solo. Il lavoro tocca a TE!
Quindi è inutile che state a fà l'elemosina agli alieni o ad un Dio Demiurgo impostato da dogmi ormai denudati dalle loro menzogne, implorando una patetica salvezza di una personalità morente che vuole farsi salvare da un'ego condannato ad essere restituito al pianeta stesso. Il corpo lo restituirete con tutte le vostre illusioni fatte di ciò che credete attraverso la paura di questo vestito chiamato ego.
Su questo piano di realtà quando siamo nati ci è stato donato in prestito questo corpo rivestito degli stessi atomi del pianeta. Abbiamo indossato le vesti di questo animale ma con l'aggiunta di un intelletto, di una ragione atta a poter forse un giorno comprendere che siamo qualcosa di più, ma.....
L'essere umano è schiavo del proprio animale, non quello domestico, ma di quello selvaggio che si trova dentro lui, il cui istinto lo domina attraverso il sesso (dal latino secare: tagliare, dividere) che la natura di mantenimento istiga per perpetuarsi e ricevere energia dalle innumerevoli scariche elettriche di un orgasmo, i cui postumi, sono altri esseri viventi che dovranno fungere da carica elettrica per mantenere vivo questo sistema.
Il sesso e l'amore sono stati deviati, sporcati, confusi, malcompresi a causa di una voluta bevuta dal calice dell'oblio.
Ma è servito come esperienza perchè l'essere umano, al contrario del semplice animale (che ha comunque una sua intelligenza istintiva di sopravvivenza), è stato dotato di intelletto proprio per metterlo in pratica e tirarsi fuori dal dominio di un animale schiavo di se stesso internamente, e che occorre tenere sotto controllo come fa S.Michele con la spada della sua autentica volontà nei confronti della bestia che ha sotto i suoi piedi.
E' un progetto di immensa ed inconoscibile portata che deve portare l'essere umano a rientrare in contatto con la propria parte autentica e reale, ossia, l' «ESSERE» che si è vestito di umano (per accrescere la sua consapevolezza).
E si, il sesso è un altro mezzo attraverso il quale l'energia va a puttane (giusto per fare un battuta).
ORGASMO= ADDIO ENERGIA (che non significa non fare l'amore, anzi il sesso nella coppia è IMPORTANTISSIMO ma non quello di cui si parla a Maria de Filippi, qui si parla di un sesso sacro dove l'amore è tutt'altro che quella porcheria che si vede in TV).. è un argomento che se volete dovete cercare di studiarvelo e ricercare autonomamente perchè è molto delicato ma alquanto importante.
Di materiale ce n'è tanto ma spesso è sporcato e mal interpretato.
(i vangeli gnostici danno molte indicazioni utilissime, ma ognuno ha la sua strada. Questa è la mia).
Vuoi cambiare gli effetti? Cambia la causa ed essa sei TU!
Se ti basi solo sugli effetti passati, essi ti condizionano a rifare le stesse scelte per paura di risultati inaspettati che possano scombinare un certo falso equilibrio che possa portarti una sorta di sofferenza.
Non esiste in questo stadio del tuo percorso il motto "VEDERE x CREDERE" , ma esattamente il contrario: «CREDERE PER VEDERE»




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti a scopo offensivo, di ingiuria e senza un legame con tale argomento verranno rimossi.

NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Il Risveglio di Coscienza

Il Risveglio di Coscienza

Si è verificato un errore nel gadget

VIDEO

Loading...