Translate-Traduci

sabato 26 gennaio 2013

TU SEI IL TUO SUPEREROE


SIMILE ATTIRA SIMILE.
Vibrazione di un certo tipo tipo attira eventi, situazioni e persone che risuonano come un diapason ad essa.
Non basta credere di sentirsi ricco, pieno d'amore e senza giudizio.
Occorre convincersi di esserlo con vera volontà, che non è quella della personalità gestita dall'ego, ma quella spontanea e umile dell'anima collegata alla sede centrale di una Coscienza senza spazio nè tempo.
Nelle stanze segrete dell'inconscio c'è tanta roba che non riusciamo a vedere e la vibrazione di quelle stanze attira ciò che magari non ci aspettiamo.
Siamo GIUDICANTI e LAMENTANTI su determinate circostanze della vita e persone ad esse connesse e quel giudizio prima o poi ci si porrà davanti attraverso momenti forse difficili dove dovremo comprendere che non è un caso quel che ci accade, ma che è stato generato sempre dal nostro interno.
Mi sa tanto che se dobbiamo morire possiamo solo ascendere al nostro interno e forse quando ci risveglieremo andremo nel mondo che abbiamo creato qui dentro di noi e questo sistema resterà solo per chi è ancora schiavo e non vuole accettare il cambiamento.
«...per certi accadimenti, abbiamo messo una sorta di "annotazione" che ci ricordasse di fare assolutamente quell'esperienza. Noi siamo un "programma"; ci siamo autoprogrammati! Se però guardi il Tutto da "fuori" vedi che ogni linea temporale è circolare e contiene moltissimi cerchi, puoi saltare da un cerchio all'altro a piacere ed ogni cerchio racchiude appunto delle potenzialità»
Tratto dal libro  ==>   IL SOTTILE CONFINE DELLA REALTA'  <==

CITAZIONE:
"Sono sicuro che ce la farai, infondo la conoscenza non ti manca, devi solo saper osservare le seghe mentali senza farti coinvolgere so che non è facile, ma qualcuno ci assiste"

Non sono un maestro di nulla. Tutti lo siamo.. per noi stessi e il nostro esempio, la nostra vibrazione ispira gli altri. L'umiltà di riconoscersi e di sapersi osservare nel silenzio senza aggredire il mondo è la qualità del maestro che con la sola presenza ti aiuta a farti rialzare facendoti riacquisire il coraggio di toglierti da solo gli artigli invisibili della nebbia della paura.
LA FINE DEL MONDO? Sta andando in pezzi il nostro modo di pensare obsoleto e pertanto quella parte del mondo legata al vecchio modo di pensare, va in pezzi anch'esso.
Questa è la fine del mondo che intendo io!
«La misura della sofferenza sarà data dalla nostra resistenza a quello che potrebbe essere un'inevitabile cambiamento. Ma la domanda che mi son fatto spesso (e che mi viene fatta tante volte) è "perché continuo ad attirare sempre le stesse circostanze e situazioni? Perché attiro gente la cui presenza e atteggiamento mi porta a star male? Perché determinati eventi continuano senza mai cessare proprio quando vorrei che finissero nel migliore dei modi?". A primo impatto una risposta c'è ma è talmente ignorata che....»
Tratto dal libro  ==>   IL SOTTILE CONFINE DELLA REALTA'  <==

Stiamo reintegrando tutti quelli aspetti di noi che dovevamo prima o poi reintegrare, sia presenti, passati che futuri affinchè essi possano finalmente diventare una cosa sola dentro noi stessi. Ed è così che finalmente il tutto diventa magicamente Uno.
Gli eletti si sono eletti da soli.
Hanno scelto di sfidare il sonno di una Coscienza che, su questa matrice tridimensionale, con grande forza e tanta tenacia ha tentato di svegliarsi. Ma quelli che non accettano il cambiamento stanno rinunciando a questa possibilità di svegliarsi del tutto per accedere al prossimo livello.
Sembra un videogame? Figo vero?
Ma non trovo altro modo per spiegarlo.
C'è chi ha scelto altro prima di questo livello che stiamo vivendo (situazioni da risolvere, esperienza da fare, semplice curiosità ecc) ma c'è chi ha deciso un'impresa troppo azzardata, quella di svegliarsi e di andare dove i confini non sono mai esistiti.
Se avete preso ormai coscienza e consapevolezza di aver vissuto nel sonno che vi ha resi schiavi, sappiate che tornare indietro equivale alla morte e forse anche ad una eterna rinuncia di RINASCITA.
Accettare non vuol dire arrendersi come una vittima, ma prendere coscienza e ACCETTARE umilmente una fase detta CAMBIAMENTO dove i pro e i contro vanno a braccetto. Ma rifiutarsi vuol dire annegare per il sol fatto di andare contro corrente!
Devi liberarti dentro te stesso in questa vita o muori invano,  o forse non moriremo come gli altri ma sarà come quando ti togli un vestito sporco e vecchio dove tutto sembra tranne che stai morendo.. forse ci sposteremo in un mondo , una realtà del tutto diversa parallela a questa in un modo che la morte non è come la crediamo ora ma come l'entrare in un'altra stanza attraverso una semplice porta che non abbiamo mai voluto aprire per paura dell'ignoto, ma quell'ignoto siamo noi stessi.

"Prima di discutere con qualcuno occorre sapere e capire fino a che punto quella persona può comprendere le nostre parole. Per quelli che sanno, il parlare nonostante l'impossibilità di essere compresi dall'altro è sempre una perdita di tempo e di energia. Chi è saggio, parla solo quando è certo che chi ascolta è in grado di capire."
-Georges Ivanovič Gurdjieff-

venerdì 18 gennaio 2013

IL CORAGGIO DI RIALZARSI


Un tempo i sogni e la realtà si incontravano, ma poi qualcuno è intervenuto con un progetto tutto suo e ha stravolto i piani.
Dovresti  iniziare a percepire te stesso e gli altri come ANIMA e non come personalità per poter vedere con gli occhi di Dio che sono i tuoi stessi.
Parlare d'amore, essere animalisti, abbracciare gli alberi, farsi i sorrisini, parlare di pace ed essere pacifisti forse nulla ha a che fare con l'amore stesso se non si è prima pacifici, in primis verso se stessi e le proprie paure.
Noi influiamo costantemente sui suoi pensieri e sul suo operato.
Ecco perchè è importante muoverci soprattutto al nostro interno con una COSCIENZA SVEGLIA, VIGILE e SENZA GIUDIZIO. Stiamo insegnando al creatore decaduto come poter salvare se stesso, in nome del creatore Primo, il SENZA NOME che ha il tuo stesso volto.
Occorre smettere sin da subito di lamentarsi per ogni cosa perché la lamentela non fa altro che alimentare l'oggetto della lamentela stessa.
Diciamo che il pianeta è ENERGETICAMENTE prigioniero a causa di un'INCONSAPEVOLEZZA con scopo evolutivo. "Tutte stronzate, minchiate senza senso.. ma pensa alle cose serie della vita, come il lavoro, la salute e la famiglia!"
Ecco cosa ti diranno quando tenterai di rivelare il tuo desiderio di libertà interdimensionale. La verità non piace a nessuno, o almeno a coloro che la fuggono.
Occupati dei tuoi sogni e cessa per sempre di preoccuparti dei tuoi problemi!
Il non saper prendere immediatamente una decisione è sintomo del dominio della paura che ha già preso la sua lasciandoti in quel limbo.
Ci sono tante cose che hai visto , assorbito, traumi (che siano consci o inconsci) che possono essere di questa o di altre vite... ti porti tutto dentro e sta venendo fuori attraverso situazioni che si ripetono per darti una mano a comprendere e a liberartene per sempre!
"Ognuno prenda la sua croce e mi segua" e con coraggio dovrà resistere a tutto e tutti, ancora dominati dalla paura, dall'illusione..
Si potranno scagliare contro, potranno calunniarti, ingiuriarti, sputarti, spingerti, tentare di ucciderti per paura della verità.
Ma tu non puoi cedere proprio ora.. RIALZATI! Hai accettato la sfida e adesso devi portarla a termine con dignità e coraggio!

Cara Anima, Non è facile, nemmeno per me e fidati PER TANTI ALTRI...
E' cosi questo momento, purtroppo ci sta facendo da maestro affinchè qualcosa emerga e finalmente si sciolga..
Magari il come non ci è concesso saperlo, ma sappiamo che dobbiamo mostrare il vero coraggio.
Forse non sarà questa la vita di cui ci eravamo illusi di poter vivere liberi, ma alla fine cosa vuol dire essere liberi?
Liberi dall'illusione che tutto sia come ci è stato imposto o mostrato con lenti fittizie e distorte.
Può darsi che stiamo scontando lezioni, punizioni, gioie che fanno parte di tutte le nostre vite presenti, passate e future tutte nello stesso momento, comprese quelle ipotetiche parallele che avremmo vissuto se avessimo fatto altre scelte.
Ma in ogni caso se c'è del dolore, qualcosa sta accadendo ed è importante perchè deve sciogliersi, e lo fa come neve al Sole, quel sole quale noi siamo, quale noi come Coscienza siamo, quando siamo consapevoli che ciò sta accadendo.
Perchè, ci chiediamo?
Perchè non può essere un semplice e stupido caso.
Se questa vita è un'occasione davvero grande, lo possiamo notare dal numero di cambiamenti, di sofferenze, di gioie che si susseguono a velocità repentina ma anche dallo stagnare di determinate situazioni che sembrano non mollarci, come vampiri assetati del nostro dolore.
E' così.. devi essere più forte della tua paura, del tuo dolore, anche quando non comprendi l'origine, nè la causa scatenante. Sai in cuor tuo che sei più forte perchè tu stessa l'hai deciso. Magari non ricordi nè come nè quando perchè era nel tuo stesso progetto di risalita.
Ma se stai resistendo allora ce la farai.
Non mollare la presa, anche quando pensieri non tuoi vogliono farti cadere e rimanere nelle sabbie mobili, tu subito aggrappati alla tua forza e inizia ad Amare davvero questo momento.
E' questo momento che devi amare proprio perchè è lì per questo.
Lo stai rinnegando, respingendo.
Ma non farti ingannare dalla voce che ti dice che tu sei colpevole e che non meriti nulla.
Tu meriti molto di più, meriti il paradiso in Terra ogni istante, e quel paradiso è chiuso a chiave ed essa è custodita dentro di te.
Trovala e apri tutte le porte delle repressioni, delle paure, dei rancori..
Noi siamo solo responsabili in quanto creatori, consapevoli o meno, di ciò che ci accade, ma quando prendiamo delle scelte che mettono in gioco il nostro liberarci di quest'illusione creata su questo pianeta, allora tutti coloro i quali sono legati e assuefatti non vorranno lasciarti andare, perchè per loro è troppo difficile (per scelta o meno) uscirne; e allora è più comodo restare, lamentarsi, fare la vittima e accusare piuttosto che tirarsene fuori anche se tendi loro una mano.
Ma è una loro scelta.
Rispettala, niente di più. Non odiarli, rispettali, inchinati davanti alla loro scelta come un vero guerriero e lascia che si facciano fare esattamente quello che vogliono.
Tu non puoi sottometterti al volere di chi ti vuole morente e schiava, ma puoi decidere con amore, rispetto e umiltà che tu appartieni solo a te stessa.
Preserva le persone che ami e che vogliono il tuo aiuto, ma senza farti tirare nella melma altrimenti rischi di rimanerci pure tu.
Rispetta anche la probabilità che tu possa essere odiata e rinnegata.
E' tutto ok.
Ora va..
Con coraggio, rispetto, umiltà e amore,
Claudio.

domenica 6 gennaio 2013

Chi rifiuta il cambiamento rifiuta la sua stessa salvezza


Esistono le manie di persecuzione causate dalle manie di grandezza.  Insomma MEGALOMANIE.
Ma se invece ste mani ve le metteste in tasca anzichè considerarvi perseguitati da ipotetici inseguitori?
Guardate che per nutrire ciò che si trova dall'altro lato, ossia il parassita invisibile che indossa il vostro abito, servite proprio in vita e belli paffutelli... Chi comprende questa parole contorte ne faccia strumento per guardarsi nello specchio della sua dimensione.
Ciò che abbiamo integrato lo accettiamo e lo amiamo incondizionatamente, ma ciò che ancora non abbiamo integrato e visto in noi, lo rifiutiamo, lo condanniamo, lo giudichiamo, lo respingiamo e gli inveiamo contro. Fa parte del cambiamento l'osservare, l'accettare e l'integrare per poi amarlo alla follia. Chi rifiuta il cambiamento rifiuta la sua stessa salvezza.

Ora prendo come esempio la politica, l'economia e la spiritualità.
Creare altri partiti pseudo-spirituali e ributtarsi in politica credendo di poter cambiare questo mondo e cercare voti è la stessa cosa che fa la religione quando chiede le indulgenze promettendo un paradiso che non è lassù come si pensa, ma solo dentro di noi. Quindi il cambiamento è esclusivamente interno. Questo pianeta è stato programmato in modo tale da poter comprendere, accettare trasmutare i propri demoni e ritornare ad impossessarsi della Forza che anima INFINITI MONDI.. Per quante siano le sofferenze, le brutture, le storpiature di una giustizia divina mai esistita, qui sei per riprendere pieno potere del tuo vero Sè. Se poi ci sarà anche un cambiamento fuori ben venga come riflesso di quello interno. Non dico che non debba esserci azione, in quanto per affrontare i propri demoni devi comunque muoverti verso di loro e annientarli con la sola forza di volontà custodita nell'amore. Ma credere di buttare giù un sistema che campa alle spese della nostra energia psichica, è quasi follia perchè, ripeto, da Matrix si può uscire solo dall'interno.
Chi ci dice che per tanti altri invece sia perfetto questo mondo o la sua vita? Ognuno parla e agisce sempre sotto influenza della DUALITA' del suo "MI PIACE/NON MI PIACE" .. "IO SI E TU NO", "IO BELLO E TU BRUTTO".. siamo sempre sul piano prettamente MATERIALE, del sistema, della sopravvivenza. Ma comprendo pienamente il genitore che vuole con tutto il cuore che i figli abbiano quantomeno in mano un mondo degno di una vita agiata e poco sofferta, ma nessuno sarebbe sceso qui su questo piano di esistenza se non fosse per una "SFIDA ANIMICA". Forse non è ben chiaro chi c'è a un palmo dal nostro naso, quali bestie invisibili pronte a cibarsi senza sosta.... Questa dimensione è una fetta di pane parallela ad altre, e chi vive schiavo della 3° senza sapere cosa c'è sulla sua testa (anzi DENTRO) può creare quanti partiti vuole e stampare quante monete vuole e offrire infiniti posti di lavoro, ma se si è incastrati , lo si è e basta.
Qui la gente ammazza la famiglia e poi si suicida, spara nelle scuole, si fa saltare in aria, partorisce e abbandona i figli.  La situazione è ben diversa, ognuno deve agire per il suo terreno ma non con desiderio di fuga, non con convinzione egoica gestita dal parassita interno, deve agire perchè ha un sogno, ma esso deve essere dettato non di certo dalla CRISI ECONOMICA. Ci metterei poco a trovare migliaia di seguaci e di lettori prendendo come esempio la SOLUZIONE DEI PROBLEMI ECONOMICI visto che al di là del velo si utilizza benissimo questo mezzo per sottomettere l'umanità. Guardate che non si esce dalla crisi con riforme economiche ma eliminando il problema alla radice.. siete in grado di distruggere e togliere potere a quelle trecento famiglie che possiedono il tasto pollice in su e pollice in giù, ossia banchieri geneticamente incrociati con qualcosa non certamente di origine umana? Non sto parlando con tono di presunzione o di rabbia, ma semplicemente cerco di EDUCARE (educere= tirar fuori) me stesso e offrire punti di vista diversi.
Quando ti svegli non significa che il mondo cambia ma sei tu a cambiare visuale e puoi spostarti in un cerchio diverso. Oppure ciò che è fuori può cambiare solo per te e per gli altri no.
Il mondo è al tuo interno anche se l'illusoria separazione tra te e l'esterno ti costringe a vivere nella dualità. E' un mondo duale, non c'è altra definizione.  Ma quando ti svegli smetti di cedere il tuo potere, la tua energia e inizi poco alla volta con una volontà sconosciuta a fidarti dell'unica Forza che ti Anima. Questa forza la diamo al nemico senza saperlo. Dobbiamo riprenderne il controllo.
Odiare il nemico serve solo a dargli parte del nostro potere. Quando ti svegli capisci che sei in un altro sogno. E' una matriosca di sogni, forse di illusioni, di visioni, di ricordi, di sfide..
Per liberare il pianeta dagli oppressori occorre prima liberarsene personalmente. Ecco perchè prima di un partito politico, promesse finanziarie, lavoro, medicine miracolose, occorre sganciarsi dal nemico interiormente ricordarsi di sè in quanto anima facente parte di una Coscienza incredibilmente grandiosa che non vede nè giusto nè sbagliato ma solo l'esperienza. Ma di certo ognuno paghi per le sue azioni. Ciò che emette gli ritorna indietro come un boomerang.
Causa-effetto.

Per vedere oltre e sciogliere la dipendenza da ciò che odiamo o temiamo, occorre togliere loro i soldati, ossia tutti quei pensieri non nostri che ci fanno percepire l'altro come nemico o il cattivo di turno. L'illusione della separazione crea una sotto-illusione, ossia quella del sentirsi al di fuori di un mondo che ha potere su di noi, ma il potere è in noi, siamo noi quel potere; il problema è che lo dirigiamo nella direzione della polarità. Ci polarizziamo sul giudizio di ciò che è giusto e sbagliato. Questo è un bene perchè ci permette di conoscerci attraverso chi abbiamo di fronte, ma quando comprendiamo nel profondo che ci siamo accaniti in ogni caso contro noi stessi, riprendiamo pieno controllo di noi e guardiamo tutto dall'alto della montagna sacra dove la Coscienza Creatrice attende il nostro ritorno. Non è un viaggio a senso unico ma a doppio senso perchè noi ed essa ci veniamo incontro per riconoscerci come un'unica realtà. Nell'altro ci sono sempre e comunque proiezioni di noi e noi siamo quella Coscienza Creatrice che sta reintegrando in sè le sue cellule e quelle cellule siamo noi. Ecco perchè perdonando chi hai di fronte, stai perdonando te stesso e viceversa e pertanto diventi libero dai vincoli e il mondo non è più un Dio crudele davanti al quale ti prostri tutti i santi giorni, ma diventa il quadro sul quale dipingi i tuoi sogni.

venerdì 4 gennaio 2013

Siamo noi il portale interdimensionale


Un'amica mi ha ricordato giustamente, e la ringrazio, che si esce da Matrix solo dall'interno, è impossibile uscirne dall'esterno.
Così come il cielo che vediamo... esso è pura illusione e non è altro che un falso riflesso, non ha profondità, non c'è spazio, non c'è niente al di fuori della ionosfera. E le scie chimiche hanno il principale scopo di continuare a mantenere quest'illusione. 
Il sole ad esempio è un riflesso del vero sole che è un cristallo al centro della Terra.La luna non è altro che il riflesso di un satellite artificiale pochissimo distante dalla Terra dove si è messo in scena il primo sbarco lunare. Lì fuori è tutta una sala di specchi. Ma gli specchi sono anche qui, nel mondo quotidiano dei rapporti personali, delle situazioni che viviamo e di ciò che continuamente attiriamo nella nostra vita.
Siamo NOI i portali, noi siamo il collegamento con le Matrici superiori.. quindi è solo da dentro che riusciremo ad uscire dal veicolo in cui siamo contenuti. I pianeti, le stelle le galassie sono tutte al nostro interno. Non ci sono distanze. Non ci sono alieni che arrivano dallo spazio, ma ci sono altri esseri che vivono in dimensioni parallele proprio a un palmo di naso dal nostro, non li vediamo perchè non riflettono la luce elettromagnetica, perchè non vivono nello spazio tempo come noi, perchè sanno come poter modificare lo spazio e il tempo. Quindi viaggiare nello spazio per incontrare altre civiltà non ha senso perchè siamo tutti collegati nello stesso istante proprio ora e qui con l'intero universo che è dentro di noi. Non servono navicelle nè tecnologie super avanzate. Esse servono solo a gettare fumo negli occhi così come la religione ha fatto finora promettendo il paradiso "LASSU'" quando invece il regno dei cieli è solo DENTRO DI NOI.

 La realtà non è quella che vediamo, ma quella che sentiamo con la nostra MENTE SUPERIORE, con la nostra COSCIENZA, con la nostra Anima collegata alla FONTE.
Il “segreto” è nella luce elettromagnetica che nasconde gli altri mondi; esiste un’altra Luce che li illumina tutti…

NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Il Risveglio di Coscienza

Il Risveglio di Coscienza

Si è verificato un errore nel gadget

VIDEO

Loading...