Translate-Traduci

lunedì 26 settembre 2011

Continuiamo a dormire oppure ci diamo una svegliata?


Continuiamo a dormire oppure ci diamo una svegliata? IL PROBLEMA NON SUSSISTE perchè non esiste problema!


Fare il sorrisino, far finta che tutto è ok, dire namastè, recitare mantra, fare meditazione e poi essere ancora super schiavi della propria mente, del proprio apparato psicofisico... mmmmmmm CAZZO c'è MOLTO LAVORO DA FARE ANCORA!!! DENTRO DI Sè!!!

I nostri giudizi orientati sugli altri sono in realtà rivolti a noi stessi, a quelle caratteristiche di noi che non sopportiamo e che quindi proiettiamo sul mondo esterno additandole agli altri.
Più giudichiamo le persone e le situazioni fuori di noi, più sentiamo il giudizio dl mondo su di noi.
Giudicare significa allevare al nostro interno un demone che si rivolta continuamente contro di noi. Viviamo giudicando e pertanto abbiamo paura di essere giudicati.
Ci arrabbiamo, ci deprimiamo e stiamo male perché "giudichiamo" sbagliato quanto ci sta accadendo; di conseguenza il nostro soffrire non è mai dovuto alla realtà esterna ma al giudizio con cui la rivestiamo.
Siamo identificati con idee cristallizzate, schemi mentali radicati nella nostra psiche. Questo attaccamento crea i giudizi su tutto il resto, soprattutto con ciò che le fa vacillare.
 

 IO POSSO ANCHE ESSERE STRARICCO, SCOPARE COME UN DANNATO, AMARE COME MEGLIO CREDO, MANGIARE COME MEGLIO CREDO, AVERE SUCCESSO, E TUTTI I LUSSI DI QUESTO MONDO, MA NON è QUESTO IL DRAMMA...
E' L'"ATTACCAMENTO" A QUESTE COSE CHE DEVE SCOMPARIRE!

Quindi sfatiamo il mito della povertà, della spicciola spiritualità NEW-AGE con tutti sti paroloni come AMORE INCONDIZIONATO quando al primo diverbio o alla prima persona o oggetto che perdiamo andiamo subito in escandescenza, o a tutto quel perbenismo e falso buonismo  per avere la coscienza apposto o credere che così risolviamo i conflitti quando invece stiamo inquinando l'intero pianeta con i nostri DRAMMI INTERNI, il NOSTRO CORPO DI DOLORE che GENERA NEGATIVITA' OVUNQUE PERCHE SIAMO ANCORA SUCCUBI DEL TEMPO PSICOLOGICO (PASSATO E FUTURO) ecc... 
"L’amore è uno stato consapevole che spesso viene confuso con un sentimento".

"Provare Compassione per i poveri non significa dover affliggersi dello stesso male."

Tutti questi son aspetti di questa Terra che servono per sperimentarsi come creatori oltre che evidenti occasioni e possibili risoluzioni di distacco dall'ego...
Alla fine è fondamentale arrivare a comprendere che nulla ci appartiene nel mondo della forma...
La gente si sta solo rifugiando nella spiritualità per scappare dai propri demoni..
Scusate se lo dico, ma all'apertura del CUORE ci può arrivare anche un super omicida assassino, riccone o strupatore... SONO DURO E VOLGARE?? NON LEGGETE se questo scandalizza il vostro ego... :D
Molti di noi non vivono una realtà "viva", ma una realtà concettualizzata. Il valore che attribuiamo a noi stessi è spesso legato a ciò che possediamo ( che si tratti di oggetti,Idee,lavoro o addirittura persone).
Tutto il mondo della forma legato alla parola "mio" prima o poi vacillerà e se ne siamo Identificati INCONSAPEVOLMENTE, il nostro dolore sará proporzionato al grado di attaccamento che abbiamo.



LOVE & PEACE a tutti ♥

Il prescelto non è un ELETTO ma è proprio colui che ha sentito la chiamata alladis-identificazione dalla propria personalita/ego ( e da tutti i suoi drammi) e ha risposto con l'agire e il lavorare su se stesso nella riscoperta di essere ANIMA/AMORE e prodigarsi per la rinascita del "regno dei cieli" dentro se stessoper renderlo manifesto in TERRA.
Ma non tutti rispondono alla chiamata... 
TU L'HAI SENTITA?
TI VA DI RISPONDERE??
E ricordatevi di eliminare un pò di tossine facendo l'amore o facendo sport o ridendo in bella compagnia con un bel bicchiere di vino, un pò di musica e MOOOOLTA PRESENZA!!
DIMENTICAVO:
Non voglio dire che quello che ho detto io sia giusto e tutto il resto sbagliato!!
Ho solo messo in evidenza alcune questioni, ma ricorate che ogni cosa è PERFETTA in questo progetto di ritorno all'UNO!

Inutile scappare dalla malattia, dal problema piscologico, dal parente che non sopportiamo, dal lavoro che non ci soddisfa, dal partner che non ci capisce.. Perché essendo il mondo esterno una nostra proiezione, il problema è dentro di noi e quindi ci si presenterà la stessa malattia o una nuova più grave della prima; un nuovo problema psicologico, o un acuirsi dello stesso, derivante dal voler scacciare la difficoltà a colpi di psicofarmaci; un vicino di casa che ci farà arrabbiare come il nostro parente; un lavoro dove incontreremo gli stessi impedimenti incontrati i. Quello precedente; l'ennesimo partner che non ci capisce...
Questo sta solo a significare non possiamo allontanare ciò che è dentro di noi perché ci seguirà ovunque andremo. Presa consapevolezza di questo potremo prendere decisioni più responsabili per noi stessi.

Molti pretendono che la meditazione o qualche mantra o dire parole spirituali li salvi da se stessi ma sono solo coadiuvanti momentanei.

Prediligo ( su di me ovviamente) un lavoro pressoché di trasmutazione Alchemica. Ho'oponopono , così come altre pseudo-tecniche, mi è servito in passato solo a prendere consapevolezza della responsabilità della propria vita. Ma quelle pronunciate( ti amo, grazie ecc) Rimangono parole. È l'intento e la propria fede che insieme all'energia del momento conferiscono il potere. È vero che la parola è vibrazione peró il lavoro non può essere sostituito solo da un mantra ma anche accompagnato da un corretto e desiderato lavoro su di sè fatto di osservazione, ricordo di sè, presenza, non giudizio, non espressione della lamentela e del coraggio di guardare in faccia i propri demoni per trasmutarli in angeli.

IL PROBLEMA NON SUSSISTE perchè non esiste problema, esistono solo etichette..
Difendiamo in continuazione la nostra posizione, che "nostra" non è
E' solo di colui che chiamiamo Ego che si nutre di questo cibo: approvazioni, considerazioni, sofferenza, desideri, appagamenti, identificazioni con la forma ecc.. 
Abbiamo deciso che una situazione o un qualcosa debba essere così?
E così sarà nella convinzione collettiva di un qualcosa a cui abbiamo dato nome, spazio e tempo.. 
Ma nulla esiste se non il nulla stesso che si trova dietro tutto questo.
Se ti dicessi: "CAZZO TI AMO!!!"
CON ENERGIA D'AMORE E' SEMPRE AMORE!
Se ti dicessi: "CAZZO TI ODIO!!" CON ENERGIA DI ODIO...?
C'è sempre il "cazzo" di mezzo ma l'energia che immetto qual è?
Poi abbiamo sempre denigrato e tentato di eliminare un certo EGO che magari si fa i "cazzi" suoi per darci una mano a comprendere il mondo e per tentare la sua sopravvivenza senza la quale non avremmo imparato tante cose.
Ogni cosa fa parte di questo immenso universo, di questa eterna energia chiamata (o etichettata) DIO..
Stiamo continuando ancora nella separazione di ciò che crediamo giusto o sbagliato, positivo o negativo.. quando ogni cosa semplicemente "è"!

PS:
Ho usato volutamente quel linguaggio proprio per avere dimostrazione che anche in questo siamo condizionati, etichettati nella nostra mente..
Diamo importanza alla forma e poco al contenuto...
Io potrei scorrazzare nudo in una tribù e tutti mi sorridono, ma se lo faccio in città mi arrestano... ERGO..?? 

MESSAGGIO DA PARTE MIA PER GLI ITALIANI:

Il nostro paese non è di chi lo governa ma di chi lo abita in maniera consapevole senza la pretesa di sapere o decidere cosa è giusto o sbagliato per gli altri.Ognuno è responsabile esclusivamente per la propria Liberazione e Trasformazione attraverso la presa di coscienza che non è distruggendo,plasmando o modificando a tutti i costi ciò che è fuori di noi che le cose possano divenire perfette perchè ognuno vede il mondo attraverso l'idea che ha di se stesso.ABITA TE STESSO e sìi da ESEMPIO!



“L’esterno è interno.” 
Questa è la verità di cui sarà impregnata la nuova specie. Non c’è alcuna realtà oggettiva là fuori. Tutto è dentro di te, quindi tu sei il Re del tuo Regno.
-Victoria Ignis-

lunedì 19 settembre 2011

Battiato,intervista su Gurdjieff: "Risvegliare l’uomo dal suo sonno"

In gennaio 2011  è andata in onda una significativa intervista a Franco Battiato, tutta incentrata su una figura che notoriamente egli ama da sempre, George Ivanovitch Gurdjieff, uno dei più influenti maestri nella storia dell’esoterismo contemporaneo


«Una percentuale considerevole della gente che incontriamo per via è vuota dentro, cioè, in realtà è già morta. È una fortuna per noi che non lo vediamo e non lo sappiamo. Se sapessimo quante di queste persone sono in realtà morte e quante di queste persone morte governano le nostre vite, impazziremmo dall'orrore» (G. I. Gurdjieff).



Cenni biogrrafici
George Ivanovitch Gurdjieff vive a cavallo tra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, tra l’Oriente da cui proviene, in cui ha attinto il suo sapere, e l’Occidente.
Dapprima educato da sacerdoti ortodossi, dal 1884 comincia a esplorare altre tradizioni spirituali, in particolare quella sufi. Fra il 1887 e il 1907 si situano i “vent’anni mancanti” nella biografia di Gurdjieff.
Gurdjieff2 150x150 Battiato, intervista su Gurdjieff: risvegliare luomo dal suo sonnoSi sa che con altri amici forma un gruppo chiamato dei “Cercatori della verità”, compie numerosi viaggi che lo portano dal Medio Oriente all’India, dall’Asia Centrale al Tibet, visitando monasteri e centri religiosi, e cercando una misteriosa “Confraternita di Sarmoung”, di cui aveva trovato un riferimento nel 1886.
L’insegnamento fondamentale di Gurdjieff è che la vita umana è vissuta in uno stato di veglia apparente prossimo al sogno. Per trascendere lo stato di sonno (o di sogno) elaborò uno specifico lavoro su sé stessi al fine di ottenere un livello superiore di vitalità e consapevolezza.
Dopo aver attratto a sé un consistente numero di allievi e discepoli tra i quali vi erano persone di una certa rilevanza, fondò l’Istituto per lo Sviluppo Armonico dell’Uomo. Gurdjieff fu noto anche come insegnante di danze sacre.
Negli anni, l’insegnamento di Gurdjieff influenzò diversi personaggi noti della cultura e della letteratura: fra questi, il più grande architetto statunitense del XX Secolo, Frank Lloyd Wright e la scrittrice Pamela Lyndon Travers, nota per avere creato il personaggio di Mary Poppins e René Daumal, scrittore francese.
Fra i discepoli attuali più noti, il regista teatrale inglese Peter Brook, il cui film Incontri con uomini straordinari e la sua autobiografia “I fili del tempo” riportano ampie testimonianze della sua vicinanza all’insegnamento di Gurdjieff, e il cantante e regista Franco Battiato.
Intervista

Domanda: Gurdjieff è un personaggio dai contorni romanzeschi, pieno di mistero e carico di suggestione agli occhi degli occidentali. Anche per il fatto stesso di provenire dall’Asia. In questo diventa un po’ un antesignano digurdjieff1002  Battiato, intervista su Gurdjieff: risvegliare luomo dal suo sonno personaggi allaOsho o dei movimenti di stampo new-age.
Questo esotismo gioca un ruolo fondamentale nell’ascendente di Gurdjieff e di personaggi analoghi?
Franco Battiato: Direi negativo, perché di solito quando si parla di esotismo oppure di new-age, si parla sempre di qualcosa vicino alla truffa. Gurdjieff era tutto tranne che un imbonitore. Quando si usa il termine “personaggio” si fa un danno. Bisogna leggere i suoi libri, poi si è interessati bene, altrimenti niente.
Esiste un libro fondamentale che si chiama “Frammenti di un insegnamento sconosciuto”, oppure altri che ho pubblicato io, per esempio “Vedute su un mondo reale”, si tratta di incontri tra Gurdjieff e i suoi allievi e quindi ci sono domande e risposte, sui quali uno si fa un’idea esatta.
D.: Senta, restiamo sul parallelo con la new-age. Una diversità fondamentale è che le posizioni di Gurdjieff non hanno nulla di rassicurante, arrivando a negare la sopravvivenza dell’anima individuale alla morte fisica, a meno che non si sia raggiunto un alto livello di consapevolezza. E’ davvero una particolarità di Gurdjieff o le interpretazioni di altri insegnamenti peccano di ottimismo?
F.B.: No, beh, guardi, basta leggere il “Libro tibetano dei morti” per essere terrorizzati… Sicuramente tutti abbiamo un’anima, solo che ognuno gioca un ruolo, come le zone attoriali. Subito dopo che si muore, se si ha un grado di coscienza elevato, te la cavi meglio di altri che non hanno approfondito e sviluppato.
D: L’atteggiamento di Gurdjieff nei confronti del denaro e dei modi di guadagnarlo è molto disinvolto, per non dire spregiudicato. Da qui l’accusa di non essere davvero una figura spirituale. Non è paradossale che l’accusa venga da un mondo come il nostro che tende a mercificare tutto fino a pretendere di brevettare il dna umano?
F.B.: E’ così. Ma di solito il nostro panorama è così incredibilmente accusatorio…è facile criticare gli altri. E questo è anche un vizio italico. Dobbiamo vederla con noi stessi. Qui non è che io stia difendendo Gurdjieff perché ognuno si fa un’idea delle cose del mondo, di quello che legge, delle cose in cui crede.
Però forse dovremmo cominciare a capire che siamo una personalità di passaggio e che dentro di noi c’è un’altra coscienza più profonda che è quella a cui dobbiamo mirare.
D.: Senta Battiato, allo stesso tempo Gurdjieff si mostra abbastanza orgoglioso della sua abilità di fare i soldi, considerandola una dimostrazione di capacità di comprendere le diverse situazioni, sia sul piano materiale che psicologico. E’ una piccola vanità o l’intento è sempre esclusivamente didattico?
F.B.: Beh, approfondendo la figura di Gurdjieff poi uno capisce che c’è dell’altro. Una persona che ho conosciuto molto bene, che è stato uno dei suoi allievi, faceva il notaio; è andato a trovare Gurdjieff a Parigi e a un certo punto Gurdjieff ha preso la pasta con le mani e gliela messa sul piatto. “Mangia, dai”. Lui è rimasto schifato. S’è alzato ed è andato a casa e ha detto: “Non voglio mai più vedere questo individuo”.
Dopo una settimana è diventato un suo allievo. Tragga lei le conclusioni.
D.: L’assunto fondamentale di Gurdjieff è che gli esseri umani vivano in uno stato di dormiveglia, completamente succubi dei loro automatismi psichici.
F.B.: Si, ma in realtà la gente è trascinata dai suoi pensieri. Camminano per strada, non si accorgono di avere un corpo, schivano le macchine perché abbiamo un centro motorio più sveglio del nostro dormire, quindi non ci fa fare incidenti. Non si ricordano quello che hanno detto qualche minuto prima. Viviamo assolutamente nel sonno. Non siamo in grado di esercitare un’attenzione verso il nostro corpo, verso quello che entra e quello che esce. Di governare i pensieri. Abbiamo tantissimi difetti. Non siamo in grado di sopportare una critica. Una fragilità che è veramente sconfortante.

D.: Gurdjieff parla esplicitamente di automatismi psichici. Ma anche il raziocinio, dal suo punto di vista non sarebbe di alcun aiuto, in quanto attività puramente celebrale. La conclusione sarebbe che l’Illuminismo non ha illuminato niente.

Beh, è abbastanza vero questo. Fino a quando una persona non ha studiato il suo essere veramente bene, credo che non possa avere idea di quello che voglia dire “chiarezza mentale”. Non lo può capire, perché nel momento in cui ti metti a fare, a tentare una meditazione, nella maniera orientale del termine, quindi a sedere per venti minuti da solo…la gente ha paura di stare con se stessi.
"Occorre che voi moriate a tutto ciò che costituisce la vita ordinaria.
Tutte le religioni parlano di questa morte.
Questo è il significato della frase giunta da tempi molto remoti:
"Senza morte nessuna resurrezione".
O, in altre parole:
"Chi non muore non potrà risorgere".
Non si tratta della morte del corpo,
poiché nel suo caso la resurrezione non è affatto necessaria.
Se l'anima esiste ed è immortale, la resurrezione del corpo non le occorre.
La necessità di risorgere di cui stiamo parlando non è nemmeno la nostra comparsa nel giorno del giudizio davanti a Nostro Signore, come ci insegnano i Padri della Chiesa.
No, tutti i profeti inviati dall'Alto, compreso Gesù Cristo, hanno parlato della morte che può intervenire quaggiù, in questa vita, cioè la morte del "tiranno" che fa di noi degli schiavi e la cui distruzione è indispensabile per assicurare la prima grande liberazione dell'uomo."
-Gurdjieff-



Ecco i testi riguardanti l'opera di questo Grande uomo.

sabato 17 settembre 2011

LEGGE DELLO SPECCHIO-RISONANZA-RESPONSABILITA'-TRASMUTAZIONE-PERFEZIONE


LA LEGGE DELLO SPECCHIO



Riassumo brevemente una legge per me indispensabile alla comprensione di ciò che fra un po’ andrai a leggere.
Esiste nell’universo (ma questo è sempre e comunque un mio sentire profondo) una legge che può risolvere qualsiasi sofferenza, dramma o pseudo-problema nella nostra vita. Essa si chiama Legge dello Specchio; alcuni la denominano anche come legge di Risonanza.


       La Legge dello Specchio insegna che ogni volta che vediamo o crediamo di vedere qualcosa di sbagliato esternamente, in realtà stiamo osservando una caratteristica che è dentro di noi. Gli aspetti della nostra personalità che non ci piacciono e che perciò non vogliamo vedere, ci vengono mostrati dal mondo esterno, il quale è costruito a nostra immagine e somiglianza.


Il fastidio che si trova sempre all'interno, attira per risonanza situazioni e persone intorno a noi che lo fanno emergere. Ovviamente ogni cosa che viene riflessa dall'esterno  è facilmente catalogabile in ciò che si usa definire come BELLO/BRUTTO (Dualità).

Riassumo brevemente questo concetto essenziale. 

La legge di risonanza 

Il concetto di risonanza deriva dalla fisica.
Prendiamo come esempio un diapason il quale vibra ad un determinato suono solo ed esclusivamente se questo suono corrisponde alla sua propria frequenza. Mentre una radio ricevente, che è predisposta per le onde medie, sarà in grado di ricevere soltanto onde medie, proprio sulla base della sua stessa risonanza.

Sia le onde corte e che quelle lunghe non vengono percepite, e quindi non fanno parte del suo mondo.

Similmente l’essere umano necessita in se stesso di una determinata corrispondenza per ogni tipo di percezione in grado di "vibrare all'unisono" e pertanto di trasmettergli la percezione attraverso la risonanza. 

Ciascuno di noi può percepire solo quegli aspetti della realtà per i quali possiede tale capacità di risonanza. Questo non vale soltanto per il campo della percezione puramente sensoriale, ma va esteso per l’intera percezione della sua realtà. Siccome tutto ciò che si trova al di fuori dalla propria capacità di risonanza non è in grado di essere percepito, per chiunque si trovi in un determinato contesto, tutto questo risulta non esistere affatto. Per questo motivo ognuno crede di conoscere tutta la realtà e che al di fuori di quella non ci sia niente.
Questa è una credenza limitante! SVEGLIA!!!

Se uno si trova in una lite, in un incidente, in una crisi in famiglia, ma anche un momento di gioia estrema, credete forse che accada per caso? NO! Accade sempre sulla base della propria frequenza vibratoria, sulla base della propria affinità interiore, in sintonia  con simili esperienze, situazioni e persone. Quindi facciamo attenzione quando sùbito, d’istinto re-attivo, diamo la colpa agli altri per le eventuali conseguenze di questa situazione (tragica o felice che sia), perché se ci troviamo in quella situazione è sempre e comunque una nostra responsabilità (da non confondere con il concetto di senso di colpa).
E’ un momento perfetto che ci specchia cose che altrimenti non avremmo visto perché sepolte nel nostro profondo più profondo. Nella parte subconscia.

Senza questa affinità vibratoria non sarebbe accaduto ciò che è accaduto.

La mente conscia manda le sue convinzioni e i suoi pensieri che vengono irradiati dal Plesso Solare con una potente energia (in base sempre a quel pensiero). Dopodiché viene lanciata nel subconscio che prende per vero ciò che la mente conscia dice e non fa altro che eseguire gli ordini rendendo manifesta in realtà quel pensiero. Pensieri d'amore, positivi, di fiducia e coraggio fanno espandere il plesso solare mentre la Paura lo contrae. Sciogliendo la paura per sempre, la tua luce interiore risplende sempre più. Ricordate che la mente subconscia ci collega alla grande mente universale (universo, Dio, Matrix Divina - i nomi son solo etichette) che crea ogni cosa, ogni stella, ogni universo, ogni situazione, ogni dimensione.

PERFEZIONE
E TRASMUTAZIONE



SI, tutto è perfetto!
Perfetto nel senso di non maledire un’ipotetica disgrazia in quanto quella cosa che ci accade, accade proprio perché siamo noi ad attirarla, il più delle volte inconsapevolmente.
Ma poi tocca a noi comprendere a fondo e trasmutare; percepire nel più profondo di noi stessi che non è responsabilità delle persone e delle situazioni all’esterno di noi, ma l’abbiamo vibratoriamente attirata noi per poi; in una fase successiva, dovremmo mettere in pratica un lavoro su di sé (cercare testi sul lavoro alchemico, sul Ricordo di Sé di Salvatore Brizzi).
 Per me la perfezione è la fine della dualità, del giudizio.
Il Momento perfetto è una sorta di sincronia totale. Un momento UNICO che sta lì per parlarci. Dobbiamo trascendere i momenti che crediamo siano eventi sfortunati, disgrazie e che non ci piacciono.
E’ come se questa perfezione fosse proprio quella dell’Universo che sa esattamente ciò di cui abbiamo bisogno per poter proseguire nel nostro cammino di consapevolezza.

Ognuno può percepire soltanto la realtà con cui si trova in risonanza.

L'ambiente a noi circostante ci comunica sempre quello che noi emettiamo.
Se mentiremo, ci mentiranno. Se ci poniamo in risonanza con l'amore, parteciperemo a molto più amore di quello che si possa credere. Se viviamo con la gioia innata nella nostra vita, troveremo sempre qualcosa che ci dia gioia. Se risuoniamo invece con l'infelicità, per quanto possiamo essere molto ricchi, belli e sani, la nostra esistenza si rivelerà un susseguirsi di eventi infelici, che, come spiegato, attiriamo per risonanza.

Cambiando il nostro modo di vedere le cose, l'ambiente che ci circonda non farà altro che restituirci la nostra immagine con la precisione di uno specchio. Se cerchiamo di essere e rimanere sempre in risonanza con pensieri di amore, gioia, contentezza, forza interiore ed armonia, la nostra esistenza si trasformerà in maniera miracolosa. FATELO ORA!


Charles Haanel disse:
     Dobbiamo diventare un canale attraverso cui l'universo possa esprimersi Agendo. Esso è costantemente alla ricerca di forme di espressione utili per mettersi al servizio degli altri, di un canale dove poter convogliare la maggior attività possibile, dove fare più bene possibile, dove essere maggiormente utile all'umanità.

Un esempio di trasmutazione

"L’amore è uno stato consapevole che spesso viene confuso con un sentimento". 
(Claudio Guarini)



-Geronimo JI Jaga-

“In prigione ho trovato la Libertà. 

A 58 anni, nelle più cupe profondità delle prigioni di San Quintino e Folsom ho iniziato un processo di distacco da tutto.
La liberazione dall’ego, capire che sei solo una piccola parte di qualcosa di molto più grande. I primi otto anni dei ventisette che ho passato in prigione li ho trascorsi in isolamento.
A quei tempi l’isolamento era una cella vuota... una tortura disumana. Per i primi due anni temevo le formiche, che uscivano da un buco nel pavimento – che era il mio gabinetto – e venivano a mordermi. 
Poi ho capito che quello era il loro mondo e io non avevo il diritto di ucciderle, per cui mi sono arreso e ho lasciato che mi mordessero.

Non appena mi sono arreso a quella situazione hanno smesso di mordermi...e hanno cominciato a portarmi piccole briciole per mangiare. È stato un atto di sottomissione e riduzione del mio ego. Prima hai un atteggiamento da macho, pensi di essere superiore e di poter affrontare tutto. Poi un giorno ti rendi conto che devi sottometterti a queste piccole creature.
-Geronimo JI Jaga-“


E’ un arrendersi alla perfezione di ciò che è più giusto per noi.
Trasmutazione consapevole che ci porta a DIVENIRE AMORE e non a parlarne senza esserlo.
L’azione (e non la RE-AZIONE) fluirà attraverso di noi quanto più ci avvicineremo alla nostra vera essenza:

AMORE
           PURO
                  CONSAPEVOLE          
                                         INCONDZIONATO.



(tratto dal mio libro leggibile gratuitamente CLICCANDO QUI)

martedì 13 settembre 2011

Lo studio più completo sull'alimentazione mai condotto finora.

The China Study - Libro
Lo studio più completo sull'alimentazione mai condotto finora. Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita di peso e la salute a lungo termine.
Da non perdere
Prezzo € 17,00 (-15%)


Mi permetto deliberatamente di consigliare un testo fondamentale per la propria alimentazione nonchè salute soprattutto in un periodo di cambiamento epocale dove corpo, mente e spirito vanno di pari passo.

Se è vero che tutti gli esseri umani hanno la necessità di nutrirsi regolarmente per poter sopravvivere, non è così scontato che tutti gli uomini siano consapevoli dell’effetto che gli alimenti hanno sul piano fisico, psichico e coscienziale.
Sono infatti poche le persone che con cura scelgono il cibo tenendo conto della propria costituzione psico-fisica, ma acnche della capacità dei cibi di influenzare la nostra coscienza.
La scienza della nutrizione in occidente ha fatto passi importanti in questi ultimi cinquant’anni, e alcune di queste scoperte sono oggi bagaglio culturale di una parte della popolazione. Poco si sa ancora su quelli che sono gli effetti che gli alimenti hanno sulle nostre emozioni e sulla nostra coscienza.
Il cibo che mangiamo ha inoltre una diretta influenza sui nostri pensieri, e, di conseguenza, sulle nostre azioni e sul nostro comportamento. Ci sono cibi che generano pensieri ed emozioni pure, positive ed equilibrate, cibi che favoriscono l’agitazione, l’iperattività e l’attaccamento, e cibi che ci portano verso la pigrizia, la ristrettezza mentale, la mancanza di volontà e l’incapacità di riflettere. Scegliere dei cibi che calmano la mente e ci aiutano a rispecchiare le relative qualità d’anima dentro di noi può essere uno strumento efficace per la crescita spirituale. 
Sebbene la nostra essenza sia l’anima, l’essere umano è fatto di tre parti, e tutti e tre gli aspetti della nostra natura – quello fisico, quello psicologico e quello spirituale – devono essere sviluppati insieme armoniosamente per raggiungere il nostro scopo di Autorealizzazione. Anche se meditiamo e pratichiamo altre discipline spirituali per diverse ore al giorno, il nostro progresso spirituale sarà lento se l’aspetto fisico e quello psicologico della nostra natura vengono trascurati.
SIAMO STATI FIN TROPPO DIPENDENTI DI INUTILI FARMACI PER RIEMPIRE LE TASCHE DI MULTINAZIONALI RISCHIANDO GIORNALMENTE RIGUARDO LA NOSTRA SALUTE...
E' ora che la gente prenda consapevolezza di tutto questo!
BEN 400 pagine di chiarimenti e importanti studi!!

E'' il libro che tutti dovrebbero avere compresi 
i dottori!!!!

“Un Creatore assolutamente saggio ha fornito erbe, frutta, bacche e verdure per un determinato scopo, e noi che ci stiamo sforzando verso la meta ben precisa dello sviluppo dell'Essere Spirituale, non dobbiamo trascurare un primo passo apparentemente banale (ma non per questo meno importante) come quello di mettere a posto la nostra casa fisica.” — Paramhansa Yogananda
“E’ necessario mangiare il cibo appropriato per avere un cervello appropriato e un corpo appropriato. Tutti i cibi hanno una relazione con la mente.” — Paramhansa Yogananda


DAL SITO MACROLIBRARSI:

Il libro The China Study finalmente tradotto in Italiano

I risultati sono inequivocabili

Cambia la tua dieta e riduci drasticamente il rischio di cancro, diabete, malattie cardiache e obesità

The China Study è  una fonte inesauribile di informazioni sulla salute: Informazioni oggettive, scientifiche e soprattutto indipendenti di gran valore, di massima utilità e di applicazione efficace. In The China Study sono analizzate diverse tipologie di cancro, malattie che riguardano le ossa, i reni, il cervello, l'obesità, per citarne alcune. Tutte le analisi sono corredate da grafici, tabelle e diagrammi per comprenderle al meglio. Viene analizzata anche l'incidenza dell'alimentazione nella formazione di patologie degenerative (tumori, diabete, malattie cardiovascolari ecc.) e in particolare delle proteine di origine animale.
Basandosi sui risultati di un progetto svolto dall'autore nella Cina rurale, ma andando ben oltre queste constatazioni, The China Study spiega nel dettaglio la correlazione tra alimentazione e malattieThe China Study denuncia anche la disinformazione alimentareprodotta da potenti lobby, enti governativi e scienziati. Si tratta dello studio più completo e affidabile sul rapporto tra la dieta e il rischio di sviluppare malattie.
Gli autori di The China Study denunciano le relazioni tra le case farmaceutiche e la salute e i meccanismi attraverso cui queste riescono ad influenzare la nostra percezione e cura delle patologie.
Questo studio è potenzialmente in grado di salvare milioni di vite umane.

Un'opera colossale!

Uno studio completissimo e approfonditissimo durato quasi 30 anni

che pone un punto di domanda sulla medicina convenzionale moderna


"Lo studio che può essere considerato il Grand Prix dell'epidemiologia".
The New York Times
"Mi propongo di fare niente di meno che ridefinire ciò che noi affermiamo sia una buona alimentazione. Avete bisogno di conoscere la verità sul cibo e perché mangiare nel modo giusto può salvare la vita."Dott. T. Colin Campbell

T. Colin Campbell, Thomas M. Campbell  - Anteprima - The China Study

Pur avendo dedicato tutta la mia vita lavorativa alla ricerca sperimentale sull'alimentazione e la salute, la fame di informazioni nutrizionali riscontrabile nella gente non finisce mai di stupirmi.
I libri sulle diete sono costantemente in cima alle classifiche di vendita; non c'è praticamente rivista popolare che non dispensi consigli dietetici, mentre i quotidiani pubblicano regolarmente articoli sull'argomento e nei programmi radiotelevisivi si parla in continuazione di alimentazione e salute...

Indice del libro

Prefazione
Introduzione

Prima Parte - LO STUDIO CINA

Seconda Parte - MALATTIE DEL BENESSERE

Terza Parte - GUIDA ALLA BUONA ALIMENTAZIONE

Quarta Parte - PERCHE' NON NE AVETE MAI SENTITO PARLARE

Appendice A - Domande e risposte: effetto delle proteine negli studi sperimentali sui ratti
Appendice B - Modello sperimentale dello Studio Cina
Appendice C - La "vitamina" D e i suoi effetti

Bibliografia
indice analitico
Macrolibrarsi.it presenta il libro: The China Study



The China Study - Libro
Lo studio più completo sull'alimentazione mai condotto finora. Sorprendenti implicazioni per la dieta, la perdita di peso e la salute a lungo termine.
Da non perdere
Prezzo € 17,00 (-15%)

NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Il Risveglio di Coscienza

Il Risveglio di Coscienza

Si è verificato un errore nel gadget

VIDEO

Loading...