Passa ai contenuti principali

Non sei solo!


Stiamo vivendo un'accelerazione del processo evolutivo che inevitabilmente porta ognuno di noi,
molto più rapidamente che in passato,
a confrontarsi con tutti gli effetti manifesti di tutte le sue credenze,paure,immaginazioni,entusiasmi, disponibilità o resistenze alla propria Evoluzione.

L'essere umano,
proprio nei settori in cui ha più paure, timori e credenze limitanti,
sta vivendo le CRISI MAGGIORI!
Egli attrae nella sua vita proprio ciò che TEME

Posso solo dirti che la via obbligata per questo periodo è quasi sempre quella che spesso chiamiamo sofferenza.
Il partner che ci lascia, la perdita di un lavoro, l'abbandono di qualcuno, la morte, stuazioni di dolore.
Anche piccole cose che possono sembrar banali come una sofferenza che i medici amano tanto chiamare depressione.

Ognuno sarà portato vicino al suo personale “punto di rottura”:
chi è geloso vivrà la sua gelosia fino in fondo,
chi possiede paure riguardo il denaro le vivrà fino in fondo,
chi teme l’abbandono lo vivrà fino in fondo…e così via. 

La misura della sofferenza sarà data dalla nostra resistenza all’inevitabile cambiamento.

Cerca, con tutte le tue forze, di vederlo come un passaggio che
ti serve per diventare più forte e imparare ad accettare che in questa vita,
ogni cosa accade per portarci a fare un balzo in avanti e soprattutto imparare la cosa piu importante:
che si puo amare anche senza la pretesa di ricevere ciò che doniamo incondizionatamente.

Devi avere il coraggio di accettare e vedere tutto sotto un altro punto di vista tutto. 
E' difficile riuscire a vedere bellezza e perfezione in tutto, ma devi farti forza
e cercare di non provare, quello che chiami amore,
soltanto come una specie di attaccamento, ma come un donare spontaneo.
Basta solo pensare che non c'è un punto lontano e diverso da questo momento.
E'questo l'unico momento che devi vivere come sereno.

Finchè non riuscirai a trascenderle, a scoprire il messaggio che contengono
e cosa riflettono di te (e tutto quello che non accetti),
le cose in sospeso ritorneranno sempre...

RICORDA:
ci accade ciò di cui l'anima ha bisogno per evolvere e imparare.

Ogni persona arriva nella vita di un'altra persona sempre per un motivo specifico,
che a volte ci può apparire inizialmente incomprensibile..

Cerca di cogliere i segni che ti si ripresentano ogni istante della tua vita.
Lascia che tutto fluisca in maniera naturale senza opporre resistenza e soprattutto sai benissimo che l'unica via che ti dice che sei sulla strada adatta a te, è la via del cuore.
Il dolore va accettato  nella sofferenza che provi,
perchè sarebbe troppo comodo provare gioia senza aver capito che il dolore è una faccia della stessa medaglia,
e che non va respinta!
"NON C'E' NULLA DA RAGGIUNGERE, 
C'E' SOLO DA SMETTERE DI RESISTERE".

Ci vuole tempo , è la tua sfida!

La mente si metterà in mezzo con il suo chiacchiericcio che ti dice:
questo è sbagliato e questo giusto.
Non darle retta, lasciala parlare.
Non esistono cose sbagliate o giuste, ma una cosa semplicemente ESISTE e ACCADE.
In cuor tuo sai che un'anima è venuta nella tua vita per insegnarti qualcosa e per apprendere qualcosa, e tu saprai aiutarti anche se non sai come, lo senti dentro di te;
ogni cosa arriva al momento giusto nel modo giusto per te.

LA LEGGE DEL DARE dice che :
L'universo si basa su uno scambio dinamico…
il dare e il ricevere rappresentano
due aspetti diversi del suo flusso energetico.
Con la disponibilità a donare ciò che ricerchiamo,
assicuriamo alla nostra esistenza
l'abbondanza dell'universo.

Ti dico una cosa potentissima:

PROVA A DIRE CONTIUNAMENTE "GRAZIE" DALLA MATTINA ALLSERA, 
QUALSIASI COSA TI ACCADE , BELLA O BRUTTA, E INIZIERANNO AD ACCADERE MIRACOLI !
Stare in uno stato di GRATITUDINE è talmente potente
che la maggiorparte degli esseri umani non ne hanno davvero alcuna consapevolezza!
DEVI DIRLO SOPRATUTTO QUANDO LE COSE TI VANNO MALE!
Prima di alzarti dal letto, al mattino, inizia a dire GRAZIE anzichè lamentarti di qualcosa.
Cerca di non farti trascinare dal pensiero che tenta di fotterti ,
di farti credere che la felicità è in un altro punto o momento diverso da ora.

La sfida piu grande di questa vita è quella contro te stesso.
Quando troverai l'amore e la sicurezza dentro di te, si rifletterà automaticamente in ogni cosa all'esterno

Se non ci fossero queste sfide Dio non si sarebbe preso nemmeno la briga di evolvere se stesso.

Molti pensano che Dio sia qualcun altro che decide per noi, in realtà siamo noi Dio.
Dio è un energia invisibile che decise un giorno di farsi in tanti pezzettini (stelle, roccie, animali, piante, esseri umani)
per poter prendere consapevolezza di se stesso sotto varie forme.
Il Sole,il mare,la Terra,i pianeti,le persone,gli animali,la gioia,la distruzione e tutto ciò che vedi e tocchi ... sono la manifestazione della Fonte-Coscienza-Dio-L'Uno- (che condividi con tutti gli altri)
il quale "esprime" e manifesta o anima ciò che ha nei suoi pensieri ed emozioni. 
Questa fonte vive in noi esseri umani(in quanto lo è)
per evolvere se stesso in forma umana donando il libero arbitrio.
Quindi ognuno, in questa forma umana, è soggetto a inconsapevolezza
(dovuta alla materia corporale)
e quindi a commettere "ipotetici errori"
e pensare che il resto del mondo agisca da solo,
mentre gli altri (sia le situazioni che le persone)
sono solo un effetto di ciò che è dentro di noi
e si comporta come un ombra proprio per farci da specchio e dirci cosa dobbiamo ancora comprendere,
osservare e trasmutare in ORO dentro di noi per poter fare un passo in più.

Non parlo di "errori" così come ci vogliono far credere oggi, parlo di credenze limitanti a cui siamo stati abituati,
o lezioni che magari tu stesso prima di questa vita hai deciso di affrontare per imparare una lezione importante. 
Quello che ti accade e che vedi come sofferenza esiste come specchio , 
il quale ti ha portato a prendere consapevolezza proprio di ciò che hai necessità di capire ORA.

Cerca di osservare, per quanto tu possa, la tua RE-Azione alla situazione in cui ti trovi e alle persone che ti circondano, 
diventa PRESENTE nel momento in cui senti queste emozioni dentro di te,
osservale, 
e osserva soprattutto le tue re-azioni ad esse e vedrai che tutto verrà a galla e si risolverà,
ma ci vuole molta disciplina e volontà.

Sappi anche che il corpo non sorregge tutto questo sforzo..
soprattutto quando pratichi il ricordo di sè (esercizi per la presenza nel qui e ora)
avvengono trasmutazioni alchemiche che mettono il fisico nello stato di de-condizionarsi,
mente compresa. Non forzare..

Più andiamo avanti, più quella parte che non ci appartiene trova stratagemmi per tenerci ancorati a MATRIX.
Spero che queste semplici parole possano esserti d'aiuto.
Ma tu lo senti dentro...lo avverti.. è la magia che ci permea..
vivila e ama ogni cosa che ti si presenta,
fosse anche il peggior nemico.

AMA E PERDONA TE STESSO! 
La rabbia o l'odio che provi inconsciamente 
è verso di TE
e non verso qualcuno o qualcosa che credi sia la causa esterna.
La causa è interna.


Commenti

Posta un commento

I commenti a scopo offensivo, di ingiuria e senza un legame con tale argomento verranno rimossi.

Post popolari in questo blog

"Lì dove è stata perduta" il nuovo film di Claudio Guarini sulle personalità

Questo film nasce con il principale intento e obiettivo di trasmettere un messaggio, cioè quello di far comprendere a chi lo guarderà che la nostra vita, il nostro quotidiano è condizionato da una o più personalità. Esse sono state quasi sempre messe in moto sin dalla nostra infanzia, da quando eravamo bambini, periodo in cui hanno cominciato a nascere, a costruirsi nell’osservare i nostri genitori in determinate situazioni che hanno messo la mente in una situazione di disagio, di sofferenza, di mancanza, il cosiddetto trauma emotivo e psicologico. La mente ha creato un suo filtro attraverso il quale ha iniziato a vedere la propria vita, creando idee distorte su se stessi, sul mondo esterno, sul proprio maschile e sul proprio femminile. Un altro aspetto che viene affrontato e sottolineato all’interno della pellicola è il rapporto di coppia, la relazione in generale, ma anche quella con il proprio compagno/a e con i propri genitori. Si affronta un meccanismo che possiamo chiamare “rappo

La chiave è dentro te stesso

  Tutte le volte che ripeti a te stesso “ho paura, non ce la faccio”. Tutte le volte che guardi allo specchio e tenti di cambiare te stesso rompendo l’immagine che hai di fronte. Tutte le volte che, anziché fare un passo, lo fantastichi nella tua mente. Tutte le volte che ti ritrovi a fare la vittima, accusando il mondo esterno. Bene. Tutti questi momenti non parte della realtà, ma di un’illusione in cui stai solo recitando un ruolo, condizionato da un’unica paura, quella della responsabilità. Responsabilità dei tuoi pensieri, delle tue parole, delle tue azioni, della tua vita. La responsabilità di ciò che sei davvero. Qualcuno ha detto “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”. Ma io adesso ti dico che non si tratta di un grande potere o un grande responsabilità. Una volta che hai compreso l’opportunità che il cambiamento può offrirti, hai l’occasione di abbandonare una volta per tutte l’illusione per poterti immergere nella verità. La tua responsabilità sta nel mostrare co

DENTRO TE STESSO VI E' LA CHIAVE

La mente vede la propria vita attraverso lo schema fumoso dei ricordi   Se ti stai concentrando sulla vita degli altri allora chiediti cosa non va nella tua. Non sono gli altri a creare il tuo malessere. Sei tu stesso che li attiri a te affinché tu possa guardarti dentro e accorgerti che esso era già presente al tuo interno.  Il presente c'è. Sei tu che non ci sei perché vivi nel controllo. Sei immerso nella mente, tra tesi, ipotesi, idee e convinzioni. Molla quel controllo e lascia fare alla vita, a quella forza che è già dentro di te, ma che ti rifiuti di ascoltare solo perché non rientra nelle grazie del tuo ego.  Puoi trovare mille motivi per giustificare i tuoi "come faccio" o i tuoi infiniti "non riesco" , ma sono tutte scuse, strategie per rimanere nell'atteggiamento dell'adolescente che non vuole fare un passaggio: Il diventare adulto.  Questo implica prendersi la responsabilità della propria vita, dei propri pensieri, delle proprie azioni. A vol