Passa ai contenuti principali

L'INGANNO DELLA TRAPPOLA PLANETARIA: il velo dell'ILLUSIONE. DIO non è FUORI ma DENTRO DI TE! [Considerazione sugli ALIENI]

Sento che siamo ancora nel puntare il dito nel dire :
IO HO RAGIONE, TU NO..
Tutti sono nel posto adatto, nel momento adatto, con il ruolo adatto..
Siamo ancora nell'illusione del velo..
Purtroppo non abbiamo ancora compreso che
NESSUNO AL DI FUORI POTRA' MAI FARE UN LAVORO CHE POSSIAMO FARE SOLO NOI; 
e dovunque ci portino questi alieni nulla potrà cambiare se non SULLA TERRA!
Alieni definiti BUONI (almeno cosi intuisco a livello sottile) non sono altro che NOI STESSI di altri mondi e dimensioni parallele (sia del passato che del futuro, in quanto passato presente e futuro coesistono simultaneamente influenzandosi a vicenda) e quella dei PIANETI LA' FUORI è solo una BALLA COLOSSALE OLOGRAFICA per distrarci dalla TRAPPOLA PLANETARIA,
creando ancora una volta l'illusione del tempo e dello spazio.

Essendo noi stessi creatori della nostra realtà, creiamo anche Dei, Alieni, Madonne, Cristi, Santi, Salvatori, Distruttori.. Creiamo un rapporto energetico simbiotico e diamo vita ad essi.. ma se perdiamo il controllo e ci affidiamo come sudditi, trasferiamo su di loro il diritto di scegliere (siamo noi che glielo permettiamo idolatrandoli).. ogni cosa la creiamo per noi adatta a noi e come vogliamo che sia.. quindi secondo me c'è solo da impazzire nel voler dimostrare la propria verità ad altri anche con tutta la benevolenza e sincerità possibile.. 

I cosiddetti ALIENI:
La verità sui loro intenti è stata smascherata già molto tempo addietro.
Ne è uscito che loro, cioè Ashtar e soci sono tutti biondi [una delle razze che ha schiavizzato l'umanità e che hanno tentato piu volte di darmi fastidio].
I loro corpi sono tutti identici poichè loro, essendo entità di solo spirito, non hanno corpo e sono stati aiutati da altre razze a creare dei "pupazzi" nei quali incarnarsi, tutti identici.
Senza poi parlare di tanti altri... I loro scopi sono semplici: professare un'ideologia di pace e amore, splendidi ideali, per continuare a rapire la gente [ma questa volta con il loro permesso] e portarli con se quando, a loro dire, ci sarà una "catastrofe" per salvare la razza umana. In realtà sono solo dei buffoni [basti dire che Ashtar ha detto ai canalizzatori di essere l'Arcangelo Michele], che hanno messo a punto un geniale piano di fine strategia per fotterci l'ennesima volta.
Ecco l'INGANNO DELLA NEW AGE:
EVITARE IL VERO LAVORO DI RISVEGLIO: quello su se stessi!!! 
Ognuno ha il suo tornaconto!!!

RICORDATE: 
ci sarà un periodo di transizione, un intervallo di NON-tempo, durante il quale l’ego sarà fatto a pezzi; voi non saprete più dove siete né chi siete, e tutti i confini si confonderanno. Sarete confusi, nel caos. In questo caos, avrete paura di perdere il vostro ego, ma deve essere così.
Se avrete coraggio, questo periodo sarà breve

SIAMO CREATORI DELLA NOSTRA REALTA'
anche quando vediamo il male penetrare in ogni parte del mondo!
io ero un super cattolico un tempo..
oro tifo solo l'UNO di cui TUTTO FA PARTE..
idolatrare il mondo esterno vuol dire dargli potere e credere che qualcosa agisca indipendentemente da noi...
La fuori è solo una proiezione del nostro interno..

La questione di fondo è che continuiamo a sentirci separati dall'UNO , ci vorrebbero ore di conferenze per spiegare qualcosa di cosi importante e difficile per la mente/ego/matrix che cerca sempre di separare...
NOI SIAMO DIO (DIO è L'OCEANO e noi siamo le gocce e onde di questo oceano che crediamo di esserne separati solo perche abbiamo una forma.. ma siamo anche noi l'OCEANO) facciamo l'esperienza della creazione della realtà proprio attraverso la separazione ma se ci facciamo dominare dall'idea che tutto la fuori agisca indipendentemente da noi e che esiste un signore con la barba che decide per noi allora sta a te viverlo, scoprirlo e farne esperienza.. perche per ognuno di noi il mondo è uno specchio diverso e uguale allo stesso tempo...

LAVORARE SU Sé STESSI, LAVORO ALCHEMICO...

dopodichè ti auguro
Buon cammino..


Commenti

Post popolari in questo blog

"Lì dove è stata perduta" il nuovo film di Claudio Guarini sulle personalità

Questo film nasce con il principale intento e obiettivo di trasmettere un messaggio, cioè quello di far comprendere a chi lo guarderà che la nostra vita, il nostro quotidiano è condizionato da una o più personalità. Esse sono state quasi sempre messe in moto sin dalla nostra infanzia, da quando eravamo bambini, periodo in cui hanno cominciato a nascere, a costruirsi nell’osservare i nostri genitori in determinate situazioni che hanno messo la mente in una situazione di disagio, di sofferenza, di mancanza, il cosiddetto trauma emotivo e psicologico. La mente ha creato un suo filtro attraverso il quale ha iniziato a vedere la propria vita, creando idee distorte su se stessi, sul mondo esterno, sul proprio maschile e sul proprio femminile. Un altro aspetto che viene affrontato e sottolineato all’interno della pellicola è il rapporto di coppia, la relazione in generale, ma anche quella con il proprio compagno/a e con i propri genitori. Si affronta un meccanismo che possiamo chiamare “rappo

La chiave è dentro te stesso

  Tutte le volte che ripeti a te stesso “ho paura, non ce la faccio”. Tutte le volte che guardi allo specchio e tenti di cambiare te stesso rompendo l’immagine che hai di fronte. Tutte le volte che, anziché fare un passo, lo fantastichi nella tua mente. Tutte le volte che ti ritrovi a fare la vittima, accusando il mondo esterno. Bene. Tutti questi momenti non parte della realtà, ma di un’illusione in cui stai solo recitando un ruolo, condizionato da un’unica paura, quella della responsabilità. Responsabilità dei tuoi pensieri, delle tue parole, delle tue azioni, della tua vita. La responsabilità di ciò che sei davvero. Qualcuno ha detto “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”. Ma io adesso ti dico che non si tratta di un grande potere o un grande responsabilità. Una volta che hai compreso l’opportunità che il cambiamento può offrirti, hai l’occasione di abbandonare una volta per tutte l’illusione per poterti immergere nella verità. La tua responsabilità sta nel mostrare co

DENTRO TE STESSO VI E' LA CHIAVE

La mente vede la propria vita attraverso lo schema fumoso dei ricordi   Se ti stai concentrando sulla vita degli altri allora chiediti cosa non va nella tua. Non sono gli altri a creare il tuo malessere. Sei tu stesso che li attiri a te affinché tu possa guardarti dentro e accorgerti che esso era già presente al tuo interno.  Il presente c'è. Sei tu che non ci sei perché vivi nel controllo. Sei immerso nella mente, tra tesi, ipotesi, idee e convinzioni. Molla quel controllo e lascia fare alla vita, a quella forza che è già dentro di te, ma che ti rifiuti di ascoltare solo perché non rientra nelle grazie del tuo ego.  Puoi trovare mille motivi per giustificare i tuoi "come faccio" o i tuoi infiniti "non riesco" , ma sono tutte scuse, strategie per rimanere nell'atteggiamento dell'adolescente che non vuole fare un passaggio: Il diventare adulto.  Questo implica prendersi la responsabilità della propria vita, dei propri pensieri, delle proprie azioni. A vol